Riscoprire il piacere di stirare: il ferro da stiro moderno

Ferro da stiro: nemico o amico? E’ un fatto abbastanza noto che stirare rientri nella categoria delle faccende domestiche meno amate. Eppure, anche se oggigiorno sono sempre più in voga le strategie che facilitano il “non stiro”, e’ altrettanto indubbio che spesso si presenta la necessità di avere indumenti impeccabili, e non solo da un punto di vista igienico. Situazioni che rendono quindi necessario l’uso del ferro da stiro.

Il ferro da stiro oggi: un modello per ogni necessità

La grande fortuna dei “nemici dello stirare” e’ che la più recente tecnologia ha prodotto e immesso nel mercato modelli di ferro da stiro davvero all’avanguardia. Le tipologie oggi disponibili sono molteplici e in grado di assecondare qualsiasi esigenza, sia di tipo economico che di “performance”.

Premesso che tutti i modelli in commercio sono dotati di raffinate funzionalità volte a semplificare il più possibile la stiratura, prima di scegliere e’ bene valutare l’offerta disponibile in modo da assicurarsi lo strumento che meglio risponda alle proprie necessità.

La principale differenza che si riscontra tra i migliori ferri da stiro moderni e’ la presenza o meno della caldaia separata. Punto cruciale nella scelta del ferro perché se da un lato le strutture con caldaia separata hanno un ingombro decisamente importante, e’ altrettanto vero che la sua performance garantisce risultati ottimali in poco tempo. Potrebbe quindi essere questa la soluzione ideale per chi deve cimentarsi in lunghe sessioni di lavoro.

Altro aspetto rilevante nella scelta e’ la modalità di erogazione del vapore. La quantità e la qualità del vapore concorrono in maniera importante nel risultato della stiratura quindi è bene valutare le diverse possibilità di scelta. Soprattutto per chi cerca un elettrodomestico che possa ottimizzare tempo e fatica.

Alcuni modelli erogano il vapore in modalità automatica, in altri invece il vapore viene regolato manualmente. I modelli più evoluti offrono addirittura la possibilità di erogare il vapore in verticale, ideale nei casi in cui si debba stirare capi pesanti, le tende ad esempio.

“Anche l’occhio vuole la sua parte”: forma e design nei ferri da stiro più moderni sono decisamente importanti e non solo per un motivo estetico.
Alcune forme sono appositamente studiate per intervenire anche sui più piccoli lembi di tessuto (i colletti e i polsini delle camicie, ad esempio) mentre altre richiamano i principi fondamentali della maneggevolezza. Quest’ultimo e’ un altro aspetto cruciale: peso, struttura della maniglia, facilità di movimento, sono elementi che, se ben valutati e adeguatamente gestiti, impediscono fastidiosi dolori a mano e braccio e rendono il lavoro più semplice.

L’ultima frontiera del ferro da stiro

I modelli più evoluti di ferro da stiro sono dotati di funzioni particolarmente utili alla manutenzione e all’utilizzo del ferro stesso. Ecco allora comparire nei più recenti apparecchi la funzione anti-calcare, che previene intasamenti dovuti appunto al calcare, una delle principali cause di malfunzionamento del ferro. Non meno importante la funzione di risparmio energetico, specificamente studiata per ridurre l’impatto ambientale.

La panoramica appena vista non farà certo cambiare idea ai più resistenti allo stirare ma indubbiamente propone una serie di caratteristiche che facilitano l’operazione. Un’adeguata valutazione delle caratteristiche dei modelli oggi disponibili e delle proprie necessità e aspettative può senz’altro contribuire a rendere quest’attività quasi piacevole.

Ormai lontani i tempi della piastra di ghisa, oggi il ferro può diventare un prezioso alleato delle faccende domestiche, ottimizzando tempo e riducendo la fatica. L’importante è saper scegliere con astuzia il modello che può venire in soccorso nei momenti di difficoltà!